img_big
News
Lettera aperta indirizzata a sindaco e Consiglio. Auspicato “confronto aperto e trasparente”

Torino, l’Assemblea Cavallerizza scrive alla Appendino: “Evitare privatizzazione”

“Tra i tanti e impegnativi problemi che dovranno essere affrontati dalla nuova amministrazione e dal Consiglio, la vicenda della Cavallerizza Reale e della sua minacciata frammentazione e privatizzazione resta tuttora una questione aperta, che ci auguriamo venga affrontata con un approccio nuovo alla tutela del patrimonio storico, artistico, culturale e con il conseguente coinvolgimento attivo della cittadinanza”. E’ un passaggio della lettera dell’Assemblea Cavallerizza 14:45 destinata alla sindaca di Torino, Chiara Appendino, e al Consiglio Comunale che si riunisce oggi. I firmatari auspicano che con la nuova Giunta si apra “una pagina nuova”. “In particolare – aggiungono – ci sembrano oggi inevitabilmente superate le indicazioni che scaturivano dal Protocollo d’Intesa e dalle altre iniziative istituzionali a suo tempo intraprese dalla precedente Amministrazione”. Assemblea Cavallerizza si augura che “l’amministrazione civica possa dare vita ad un confronto aperto e trasparente con la cittadinanza tutta nelle sue varie realtà ed espressioni” e ipotizza un confronto pubblico in settembre/ottobre.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo