img_big
News
Sono iniziati i lavori nel complesso popolare Atc dove vivono 84 famiglie

Dopo 10 anni via l’amianto dai tetti

Per ottantaquattro famiglie del complesso popolare di via Scialoja il problema durava da quasi dieci anni. Parliamo dell’emergenza amianto sui tetti delle case popolari del quartiere Borgo Vittoria. Cinque palazzi i cui tetti risultavano pieni zeppi di eternit. Nei giorni scorsi, dopo gli appelli degli inquilini, sono finalmente partiti i cantieri che riguarderanno il condominio 10-18, dove vivono sia inquilini Atc che proprietari privati. Ossia ex inquilini che hanno acquistato l’alloggio e sono in maggioranza.

A dicembre l’assemblea condominiale ha approvato i lavori di manutenzione straordinaria. Subito dopo è stata indetta la gara d’appal to e sono stati affidati i lavori. «Il cantiere è cominciato da circa due settimane spiegano da corso Dante -. Verrà eseguita la bonifica dei tetti in amianto e, nel frattempo, verranno anche riverniciate alcune parti della facciata e realizzato un impianto centralizzato per l’antenna».

Il totale dei lavori ammonta a 270mila euro, che Atc finanzierà per la parte di sua proprietà (circa il 40%). Le famiglie dei proprietari spenderanno, in base ai millesimi di competenza, circa tra i 2 e i 3mila euro ciascuna. Gli interventi di smaltimento termineranno entro la fine dell’anno, con grossa soddisfazione dei residenti di via Scialoja. Analoga operazione, ricordiamolo, è stata portata a termine anche in via delle Querce. «Non era più pensabile lasciare il tetto in quelle condizioni – spiega uno dei portavoce del palazzo -. Quella copertura ha già causato più di un danno alla salute dei residenti, finalmente potremo tornare a dormire sonni tranquilli».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo