img_big
Sport
Il Tas di Ginevra dà ragione alla multinazionale: il club bianconero dovrà risarcire l’ex sponsor tecnico

Juventus condannata: dovrà risarcire la Nike per la “Terza stella” sulla maglia

La Juventus dovrà “sborsare” 2 milioni di euro alla Nike. Lo ha deciso il Tribunale arbitrale di Ginevra dando ragione alla multinazionale che aveva trascinato in giudizio la società bianconera a causa della “terza stella” da apporre sulla maglia. I fatti risalgono alla stagione 2011/2012. Dopo la vittoria dello scudetto, il primo dell’era Conte, la Juventus chiese alla Nike, allora sponsor tecnico, di apporre la terza stella sulla casacca bianconera per il raggiungimento del tricolore numero 30, anche se il conteggio ufficiale della Figc si fermava a “28” per i noti fatti di Calciopoli. La Federcalcio, tuttavia, diede parere negativo e così la Juve e la Nike fecero stampare sulla maglia la scritta “30 sul campo“. Nel frattempo, la società bianconera autorizzò la vendita di maglie non ufficiali, con le tre stelle, realizzate da un’altra azienda. Scelta, questa, che ha mandato su tutte le furie la Nike spingendola a citare la Juventus in tribunale, con la richiesta di un risarcimento monstre di 80 milioni di euro, poi ridotti a “soli” due dal Tas di Ginevra.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo