img_big
News

TRADITO DA UN’APP. Torino, rapina smartphone al Parco Valentino ma è subito rintracciato: in cella

Era ormai convinta di non rivedere definitivamente il suo cellulare, la ragazza che l’altra notte era stata rapinata all’interno del parco del Valentino di Torino da uno sconosciuto, che le aveva distorto il polso per prenderle il telefonino dalle mani. Ma i poliziotti, immediatamente intervenuti sul luogo, dopo aver raccolto dettagliate descrizioni del responsabile del fatto e sfruttando anche l’applicazione “trova il mio dispositivo”, che segnalava il telefono nella zona di Porta Palazzo, hanno individuato in piazza della Repubblica due persone sospette, una delle quali corrispondente perfettamente all’autore del reato.
Un cittadino tunisino di 37 anni, con numerosi precedenti penali a suo carico, è stato trovato in possesso di cinque cellulari e uno di essi era proprio quello appena rapinato al parco del Valentino, avendo come immagine dello screensaver una foto ritraente la legittima proprietaria. L’uomo è stato arrestato per la rapina commessa pochi minuti prima e per il danneggiamento di alcuni arredi all’interno degli uffici di Polizia dove è stato successivamente accompagnato. E’ inoltre stato denunciato per il possesso di un coltellino, di cui ha cercato vanamente di disfarsi all’interno dell’auto di servizio, e per le lesioni causate alla vittima del reato, che ha riportato una distorsione al polso giudicata guaribile in 10 giorni.  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo