Altri 750 migranti in arrivo

LA SITUAZIONE. Piemonte, i profughi sono già 10mila. Ma il 70% clandestini

Con i 749 nuovi migranti di prossimo arrivo, annunciati ieri da una circolare della Prefettura di Torino, i richiedenti asilo in Piemonte sfonderanno il tetto delle 10mila presenze. Oggi sono 9.850, il 7% del totale nazionale, un numero che anno dopo anno è destinato fatalmente a crescere, sebbene da gennaio a giugno 2016 gli sbarchi sulle nostre coste siano leggermente diminuiti rispetto agli stessi mesi del 2015 (71.274 persone contro 72.756).
Chi giunge nella nostra regione per la prima volta, infatti, si va a sommare a chi è già ospitato in centri d’accoglienza e strutture temporanee, in particolare nei due hub di transito individuati dalla Regione, quello di Settimo (al momento, con una tendopoli ad affiancare le casette) e quello di Castello d’Annone nell’Astigiano che – si assicura – presto entrerà in funzione, dato che i lavori di bonifica dall’amianto sono stati aggiudicati.

Il vero problema, posto ieri dallo stesso assessore all’Immigrazione Monica Cerutti in Consiglio regionale, è che alla fine appena il 30% degli immigrati accolti ottiene davvero lo status di rifugiato.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI  

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single