img_big
Sport
Nainggolan illude i fiamminghi, poi i britannici calano il tris con Williams, Robson-Kanu e Vokes

EURO 2016 Impresa Galles: batte 3-1 il Belgio e piomba in semifinale

Impresa del Galles nel secondo quarto di finale di Euro 2016. I britannici battono a sorpresa il Belgio 3-1 e piombano in semifinale dove mercoledì, 6 luglio, a Lione, affronteranno il Portogallo. Partita dai due volti quella disputata allo Stade Pierre-MauroyI “diavoli rossi” del Belgio si erano presentati forti dei favori della vigilia, sia pur con qualche problemino in difesa essendo stati costretti a fare a meno di Vertonghen e Kompany infortunati e di Vermaelen squalificato. Bale, dal canto suo, aveva caricato i dragoni: “Pronti a fare la partita più grande della nostra storia”. E mai grido di battaglia è apparso più redditizio. Pronti via e i fiamminghi passano con un gran gol da fuori area di Nainggolan (13′ pt). Il vantaggio dei rossi dura poco più di un quarto d’ora. AL 31′ infatti Williams raccoglie un suggerimento in area di Ramsey e pareggia. Le squadre vanno negli spogliatoi con il risultato di 1-1, ma la ripresa si apre con il Galles che carica a testa bassa: i britannici partono forte e vanno in vantaggio al 9′ con Robson-Kanu pescato in area ancora da Ramsey. Il Galles sulle ali dell’entusiasmo sfiora addirittura la terza segnatura con Williams, mentre sul fronte opposto le cose migliore riesce a farle il binario De Bruyne-Nainggolan, pur senza creare grossi grattacapi ad Hennessey. Ad un quarto d’ora dal termine la palla giusta per il Belgio capita sulla testa di Fellaini, ma la sua inzuccata a botta sicura si spegne di un soffio a lato. Fellaini diventa un’arma tattica per Wilmots, in quanto viene cercato con dei lanci lunghi che poi, grazie alla sua abilità di testa, vengono tramutati in assist in area per i suoi compagni. In una giocata del genere Witsel per un soffio manca la deviazione decisiva. Nel finale i belgi lamentano un fallo di rigore per fallo di Williams su Nainggolan, ma Skomina non lo concede. Nel finale arriva invece la rete della staffa del Galles grazie al subentrato Vokes, il quale di testa su cross di Gunter infila per la terza volta Courtois portando i dragoni in paradiso.

Il tabellino

Galles-Belgio 3-1

Reti
: Nainggolan (B) 13′ pt, Williams (G) 9′ st,  Robson-Kanu (G) 55′ st e Vokes (G) 41′ st

Galles (3-5-2): Hennessey; Davies, Chester, A. Williams; Taylor, Allen, Ledley (32′ St King), Ramsey (44′ st Collins), Gunter; Bale, Robson-Kanu (34′ st Vokes). In panchina: Williams, Williams, Edwards, Richards, Cotterill, Williams, Ward, Vaughan, Church. Allenatore: Coleman.

Belgio (4-3-2-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Denayer, J. Lukaku (29′ st Mertens); Witsel, Nainggolan, Carrasco (1′ st Fellaini); De Bruyne, Hazard; R. Lukaku (38′ st Batshuayi). In panchina: Mignolet, Gillet, Origi, Kabasele, Dembe’le’, Benteke, Ciman. Allenatore: Wilmots.

Arbitro: Skomina (Slovenia). 

Note: serata piovosa. Terreno scivoloso. Ammoniti: Davies, Chester, Gunter, Fellaini, Ramsey, Alderweireld. Calci d’angolo: 7-6 per il Galles. Recupero tempo: 0′, 3′. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo