img_big
News
Due auto bruciate nella notte, sono cinque da lunedì

Il piromane lancia la sfida. Altri roghi a Borgo Vittoria

Cinque auto bruciate in appena tre giorni, due raid a 48 ore di distanza l’uno dall’altro. La faccia dei residenti di Borgo Vittoria, il giorno dopo l’en nesimo incendio, è quella di chi non sa che pesci pigliare. Dopo il rogo scoppiato nella notte tra lunedì e martedì in via Coppino è arrivato puntuale un secondo caso, questa volta in via Cardinal Massaia. A pochi isolati di distanza. Alle ore 4 di ieri mattina qualcuno ha dato fuoco a due auto, le fiamme che si sono propagate da una Renault Clio hanno danneggiato, seppur parzialmente, anche una Fiat Grande Punto di colore rosso. E al civico 13 sono intervenuti ancora una volta i vigili del fuoco che, tempestivamente, hanno messo la parola fine alla mattanza. «E siamo a due episodi – si sfoga un residente -. Erano mesi che non succedeva più nulla. Ora siamo da punto a capo».

La zona compresa tra corso Grosseto, via Casteldelfino, via Breglio e via Fossata è quella più battuta dal piromane che evidentemente non ha alcuna paura né delle forze dell’ordine né di una eventuale rappresaglia. E pensare che nel quartiere in tanti sarebbero disposti a fargliela pagare, lo dimostrano le ronde organizzate saltuariamente allo scopo di tenerlo lontano. Nessuno, però, lo ha mai visto all’opera. Ammesso che il folle sia solo uno. Di sicuro restano i numeri, impietosi. Gli ultimi due incendi si sono registrati entrambi tra le ore 4 e le ore 4.30, nello stesso quartiere. Il penultimo raid davanti all’asilo “La Giocomotiva” di via Coppino, nei pressi di piazza Bonghi. Tre le “vittime”: una Toyota Rav4, l’auto da cui è scaturito l’incendio, una Fiat Bravo ed una Panda. Colpi avvenuti a due mesi di distanza dai tre incendi di aprile. Tre incendi in poco più di un mese, tutti tra via Lisa e via Gulli. Per un totale di sette vetture date alle fiamme. La prova che al piromane piacciono le sfide.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo