img
News
La provinciale è rimasta bloccata per un paio d’ore a causa dei detriti delle vetture

Schianto per un sorpasso azzardato. Cinque in ospedale, grave una donna

Grave incidente ieri pomeriggio intorno alle 14.30 lungo la provinciale che collega Vinovo a Candiolo, pochi metri prima della maxi rotonda che porta al centro tumori. Stando alle ricostruzioni che sono state fatte dagli agenti della polizia municipale accorsi sul posto, una Mercedes guidata da una donna sulla quarantina avrebbe impattato frontalmente contro un furgone che proveniva nel senso di marcia opposto. La vettura stava percorrendo la strada in direzione Candiolo. La carambola che ne è conseguita tra i due veicoli ha coinvolto altri due mezzi. Il primo, una Seat, è stato centrato in pieno, mentre il secondo è stato colpito miracolosamente solo di striscio.

Ad avere la peggio è stata la donna alla guida della Mercedes. Rimasta incastrata a ll ‘ interno delle lamiere contorte, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarla dall’abi- tacolo e portarle i primi soccorsi. Sul posto anche due ambulanze del 118. La donna, con un serio trauma addominale, è stata portata d’urgenza al Cto di Torino per le cure del caso. Le sue condizioni sono state definite serie, ma non è in pericolo di vita. Chi l’ha soccorsa per prima parla di un trauma all’addome provocato dalla cintura di sicurezza, che nell’impatto ha stretto la conducente per impedirle di sfondare il parabrezza, provocandole però il problema al ventre. Le sue condizioni saranno monitorate nel corso delle prossime ore ma, se la sua situazione non si aggraverà, potrebbe anche venire dimessa in tempi brevi.

Gli altri feriti, in maniera molto più leggera, sono stati tutti curati tra il San Luigi di Orbassano e il Santa Croce di Moncalieri. Cinque in totale le persone coinvolte. È stato necessario chiudere la provinciale per circa due ore, per permettere ai vigili di effettuare i rilievi del caso e per ripulire la strada dai detriti lasciati sull’asfalto, dopo l’impatto tra i quattro veicoli. La violenza dell’urto è stata testimoniata proprio dal gran numero di parti meccaniche che sono rimaste a terra. Addirittura un intero pneumatico con tanto di braccio e sospensione. A ll ‘ origine dell’incidente si crede ci possa essere stato un tentativo di sorpasso azzardato. Sicuramente una concausa è stata l’alta velocità.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo