img_big
News

L’OPERAZIONE. Truffatori e falsari: sgominata gang nel Canavese. In otto nei guai VIDEO

Truffatori e falsari di professione. Una vera e propria gang. Imponente l’operazione condotta dal Commissariato di Ivrea (To), che ha sgominato la banda dopo aver eseguito undici perquisizioni domiciliari e indagato otto persone, tutte del Canavese, cui sono contestati i reati di truffa in concorso, falsificazione di atti e documenti e tentata produzione di monete false.

COME AGIVANO. Il gruppo si era specializzato nel portare a compimento truffe ai danni di ditte di noleggio di impianti acustici da utilizzare in eventi e feste, e di società negozi fornitrici di generi alimentari. I balordi contattavano le ditte nel fine settimana per noleggiare gli impianti, quindi presentavano documenti e assegni circolari falsi riuscendo così a ottenere il materiale per poi trasportarlo in un paesino in provincia di Reggio Calabria e non restituirlo più. Il lunedì successivo i titolari delle ditte truffate mettevano all’incasso gli assegni ricevuti scoprendo che erano totalmente falsi e di essere stati vittime del raggiro. Ovviamente la scoperta della truffa a distanza di tre giorni dall’avvenuta consegna del maltolto non permetteva loro di risalire agli autori del reato e di recuperare il materiale che era stato loro consegnato. Tre le truffe scoperto per un totale stimato di 80mila euro.

FALSARI. Non solo truffatori, ma anche falsari. La gang si era specializzata nella produzione di documenti falsi: chiunque poteva rivolgersi a loro per avere carte di identità, codici fiscali, assegni e ticket restaurant, in cambio di un corrispettivo economico compreso tra i 150 e i 500 euro. Inoltre avevano acquistato tutti i macchinari necessari per produrre monete false: il loro obiettivo era far circolare 50 centesimi, 1 e 2 euro contraffatti. La loro attività si svolgeva presso alcuni capannoni nella zona compresa tra Cuorgné, Rivarolo e Caluso. Le perquisizioni sono state effettuate anche a Collegno e nel paese di Condofuri (RC) dove è stato recuperato parte del materiale sottratto ai legittimi proprietari. 

IL VIDEO DELL’OPERAZIONE:

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/0rfxQjPlYmk” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe> 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo