img
Sport
Chiellini avverte: «Sabato dobbiamo far ancora meglio di oggi»

Conte, testa alla Germania: «Sfida che mette i brividi»

C’è la consapevolezza di aver centrato un’impresa: buttare fuori i due volte campioni d’Europa non è un qualcosa che capita tutti i giorni. Anzi, per l’Italia, la vittoria contro la Spagna in gara ufficiale mancava dal Mondiale di Usa ’94. E nelle parole a caldissimo di Antonio Conte si percepisce l’emozione della grande impresa: «Sapevo che i miei ragazzi hanno dentro qualcosa che va al di fuori dell’ordinario – le prime frasi del ct – e che siamo un gruppo straordinario. Tutte queste cose le avevo già dette prima, perché affermarle dopo una vittoria è troppo semplice».

L’orgoglio, poi, si consolida ancora di più quando il tecnico riporta i complimenti di Xavi: «Non solo ci ha fatto i complimenti per la prestazione, ma mi ha anche detto che la mia squadra gli ricorda per metà il Barcellona e per l’altrà metà l’Atletico Madrid». Sulle condizioni di De Rossi: «Ha preso una botta, molto simile a una vecchia. Speriamo che possa recuperare per la prossima partita». Ora i quarti contro la Germania, in programma sabato sera alle 21: «Sarà difficilissima – il pensiero di Conte – e abbiamo i brividi per questa importante gara. Dispiace che non ci sia Thiago Motta, per noi è come un dodicesimo uomo in campo. Servirà una partita teutonica».

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo