Cronaca

Orrore a New York: bimbo di 8 anni ucciso e fatto a pezzi. I suoi resti in frigorifero e nella spazzatura

Orrore a New York dove la polizia ha ritrovato nel frigorifero dell’appartamento di un uomo di 35 anni i resti di un bambino di 8 anni scomparso a Brooklyn domenica scorsa. Resti di Leiby Kletky, sono stati trovati anche in un bidone della spazzatura sotto casa.
La polizia di New York non sembra avere dubbi sull’identità della povera martoriata vittima.
Leiby Kletky era scomparso lunedì scorso dopo essere uscito da scuola. I suoi genitori lo attendevano a breve distanza dalla Borough Park school, ad un angolo di strada poco lontano. Era stato lui a chiedere di poter camminare da solo per strada, e i genitori per la prima volta avevano acconsentito.

Immediatamente erano scattate le ricerche, nelle quali sono stati impiegati anche elicotteri. Le autorità hanno subito temuto il peggio.
Oggi, la macabra scoperta: quelli che la polizia ritiene siano i resti smembrati del bambino sono stati trovati nel frigorifero dell’appartamento di Brooklyn di Levi Aron, 35 anni, anch’egli di stretta religione ebraica come la famiglia del bambino. L’uomo ha confessato alla polizia di essere stato colto dal panico e di averlo ucciso. Non è chiaro se il piccolo sia stato o meno abusato sessualmente

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo