img_big
Sport

Allegri: «Cassano per Montolivo? Antonio resta qui»

 Cassano resta, Montolivo non arriva. Parola di Massimiliano Allegri, che dopo il vernissage del raduno di martedì, al suo primo vero giorno di lavoro com­pleto a Milanello, ha parlato an­che di mercato. Ma il no al centro­campista della Fiorentina non convince nessuno; e i troppi di­nieghi alle voci di mercato non fanno altro che aumentarne l’in­tensità. E Berlusconi vigila da lontano…
TANTI (TROPPI) NO…
Che il Milan sia alla ricerca di un giocatore di qualità da inserire nell’out mancino del­lo scacchiere tattico di Allegri non è una no­vità: «Si stanno facen­do tanti nomi – precisa il tecnico toscano – e sono tutti calciatori di livello». Le maggiori attenzioni sembrano rivolte su Riccardo Montolivo della Fio­rentina e su un possi­bile scambio con An­tonio Cassano: «Ric­cardo è uno dei cen­trocampisti più forti d’Italia, è adatto alle grandi platee – ammet­te Allegri – ma uno scambio con Cassano non è fattibile, perché Antonio resterà al Milan. E poi, rispetto alla scorsa stagione, può giocare anche la Champions » . Allegri, insomma, chiude (a pa­role) la porta a Montolivo e non la apre nemmeno a Schweinsteiger: «È anche lui un grande giocatore, ma ci sono tanti come lui che possono giocare nel Milan». E a chi gli rinfresca la memoria con il nome di Marek Hamsik, il prin­cipale indiziato in quanto ha tut­te le caratteristiche ideali per i suoi schemi, il tecnico glissa: «Anche altri fanno al caso del Milan. Per il tipo di gioco che chiedo agli interni di centrocam­po, preferisco giocatori di inseri­mento e di movimento». Proprio come Hamsik insomma: «Ma non voglio parlare di lui, è un giocato­re del Napoli».

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 14 luglio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo