News

«Mamma, mi ha sparato». Giovane donna in fin di vita a Torino

 E’ partito un colpo di pistola e una donna di 32 anni, raggiunta dal proiet­tile alla schiena, ora giace in pericolo di vita in un reparto dell’ospedale Ma­ria Vittoria.
Il fatto dai contorni ancora da chiarire è avvenuto ieri sera poco dopo le 20 in un piccolo appartamento di via Vero­lengo, nel popoloso quartiere di Ma­donna di Campagna. Ancora tutto da chiarire quello che, apparentemente, sembra un incidente. Gli agenti delle volanti della polizia accorsi perché chiamati dai vicini di casa della don­na, Maria Luisa F., hanno fermato un uomo, che è stato condotto in questura: si tratta di Emiliano A., 41 anni, fidan­zato della vittima. Insieme a lui sareb­bero state prelevate dall’alloggio altre armi da fuoco, probabilmente uno o più fucili.
Secondo una prima sommaria rico­struzione dell’accaduto, l’uomo aveva portato con sé una pistola, regolarmen­te denunciata a nome del padre, colle­zionista d’armi. Emiliano ha racconta­to che, mentre impugnava la pistola in maniera imprudente, sarebbe partito inavvertitamente un colpo che avreb­be raggiunto la donna.

 

I particolari su CronacaQui in edicola il 28 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo