img_big
News

Settimo Torinese, litiga con il figlio della ex e lo uccide a coltellate

Omicidio all’alba a Settimo Torinese. Un giovane di 25 anni, Maurizio di Gioia, è stato ucciso dall’ex convivente della madre che lo ha colpito con diverse coltellate. L’uomo, Giuseppe Angilletta di 58 anni, è stato a sua volta aggredito dai fratelli della vittima che lo hanno colpito con un bastone, probabilmente una mazza da baseball, ed è ora nell’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dove lo stanno medicando per ferite non gravi. L’uomo è stato fermato dai carabinieri poco dopo il delitto mentre vagava davanti allo stesso ospedale.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri l’omicidio si sarebbe consumato in seguito ad una lite. Il delitto è avvenuto nell’abitazione della madre di Maurizio Di Gioia, in via Sobredo, a Settimo Torinese. Angilletta – secondo le prime informazioni – era andato a casa della donna, con la quale aveva avuto una relazione in passato, per prendere alcuni oggetti. Durante la visita lui e i figlio della donna hanno cominciato a litigare fino a quando Angilletta ha colpito con un coltello Maurizio Di Gioia. A quel punto i fratelli hanno aggredito l’uomo colpendolo in più parti del corpo. Maurizio Di Gioia è stato trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dove è morto poco dopo il ricovero e dove i carabinieri hanno poi rintracciato e bloccato Angilletta

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo