img_big
News
ESCLUSIVO

Terrorista dell’Eta con zaino bomba arrestato sul treno partito da Torino

 Cosa faceva a Torino uno degli uomini in cima alla lista dell’an­titerrorismo spagnolo? E perché, venerdì scorso, ha cercato di var­care uno dei confini più control­lati d’Europa con uno zaino pie­no di materiali elettronici adatti al confezionamento di ordigni esplosivi? Era andato a far la “spesa” in Italia e stava tornando in patria? O forse fuggiva da sotto la Mole, dove l’aria si era fatta troppo pesante e un paio d’ore prima la Digos aveva incomin­ciato a perquisire alcune abita­zioni di esponenti del movimen­to No-Tav?
Di sicuro, per ora, c’è che Iñaki Domínguez Atxalandabaso, 36 anni, basco di Guernica, alle 8.11 del 17 giugno si trovava alla sta­zione di Porta Susa. E che dopo aver timbrato un biglietto di sola andata da Torino a Chambery, è salito sull’Eurocity 9240 Milano­Parigi. Il suo viaggio si è conclu­so un paio d’ore più tardi a Mo­dane, dove la polizia di frontiera l’ha individuato durante uno di quei controlli di routine che, do­po la crisi libica e l’intensificarsi dei flussi di stranieri verso la Francia, non sono più così sal­tuari.

L’articolo di Stefano Tamagnone su CronacaQui in edicola il 23 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo