img
News

«Tu qui non puoi entrare». Massacrato dai buttafuori in una discoteca torinese

Prima l’hanno spinto e menato per non farlo entra­re in discoteca poi, una volta che è caduto a terra, si sono accaniti su di lui prendendolo a calci. Enri­co, 21 anni, è stato traspor­tato in ambulanza al Gra­denigo dove è ricoverato da sabato scorso con lo zi­gomo rotto, un trauma cra­nico fortunatamente di lie­ve entità ed una frattura alla mascella.
Si tratta di un pestaggio in piena regola che è avvenu­to sabato sera davanti all’ingresso di una nota di­scoteca torinese. Mancava­no pochi minuti alle quat­tro quando il giovane, che era appena uscito da un altro locale, voleva entrare in discoteca per raggiunge­re i suoi amici e andare a fare colazione tutti insieme come succede alla fine di ogni sabato sera. I buttafuo­ri della discoteca, visto che la serata stava ormai vol­gendo alla conclusione, non volevano più farlo en­trare nel locale. Ne è nata una discussione, è volata qualche parola grossa, pro­babilmente qualche spin­tone poi, a dar retta al rac­conto del ragazzo, i tre but­tafuori, italiani, entrambi sulla trentina, sarebbero passati dalle parole ai fatti.

L’articolo di Andrea Magri su CronacaQui in edicola il 22 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo