img_big
News

Torino, professore muore dopo il gioco erotico: giovane marocchino in fuga

 Dopo mesi di ricerche e verifiche, gli uomini del commissariato Centro hanno scoperto l’identità dell’uomo che avrebbe as­sistito alla morte per asfis­sia del docente di musica Antonio Bonavista senza chiamare i soccorsi, un de­cesso avvenuto in seguito a una pratica erotica estrema la notte tra il 30 e il 31 gennaio scorso in una mansarda di via Rossini.
È un giovane marocchino di appena 20 anni – regola­re e senza fissa dimora, con vari precedenti per furto e rapina – che al momento è indagato per il reato di omissione di soccorso. Le indagini hanno conferma­to che il giovane magrebi­no era a casa di Antonio Bonavista la notte in cui il 45enne professore di edu­cazione artistica morì.

 
L’articolo di Thomas Ponte su CronacaQui in edicola il 22 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo