img_big
Sport

Krasic assicura: «Con la Samp ci rifaremo»

Milos Krasic ci crede. Ha una gran voglia di confrontarsi con il calcio italiano, con la nuova av­ventura che lo attende. In testa, il serbo ha solo la Juve. Vuole far vedere il suo vero valore, cosa che ovviamente non gli è riuscita du­rante il primo tempo di Bari, subi­to catapultato in campo e nella nuova realtà e per giunta in una giornata storta per i colori bianco­neri. «Ogni giorno che passa sono sempre più felice e consapevole di quanto sia importante la mia nuo­va società – dice – niente viene lasciato al caso. L’impatto è stato estremamente positivo». Dal ritiro della sua Serbia, inserita nello ste­so girone di qualificazione degli azzurri, si proietta già alla prossima sfida: «Mi di­spiace moltissimo che contro il Bari sia andata così ma sono convinto che ci rifaremo i mm e di a ta me n te . Già contro la Sam­pdoria vogliamo il riscatto». Ed intanto, nonostan­te lo stop forzato dovuto al doppio impegno con la sua nazionale, che venerdì affronterà le Isole Far Oer, Krasic cerca di affrettare al massimo il suo am­bientamento a Torino: «Sto cercando di fare progressi con la lin­gua ma posso dirmi abbastanza soddi­sfatto perché rie­sco a farmi già ca­pire dai compa­gni e dal tecnico». E a proposito del tecnico, il metodo Del Neri sembra aver­lo già conquistato: «Mi piace molto il suo approccio ­continua l’esterno – anche se per il momento non posso certo dire di conoscere a fondo il suo metodo o i suoi schemi tattici». Krasic ha fortissimamente voluto la Juve. Dopo il primo approccio ed il mancato accordo tra il suo ex club e la Vecchia Signora è ostinata­mente rimasto ad aspettare il mo­mento giusto, nonostante le lusin­ghe di Manchester City e Fenerba­che, società disposte a garantirgli per giunta un ingaggio più alto: «La Juve è veramente una delle squadre più grandi del mondo. Io lo sto toccando con mano e ne sono felicissimo».Simone Cerrano

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo