img_big
Cronaca

L’Economist contro Silvio Berlusconi: “Ha fregato il Paese”

«L’uomo che ha fregato un intero paese». È questo il titolo di copertina dell’Economist in edicola domani dedicato in modo particolare all’Italia «di Silvio Berlusconi», con uno speciale di 14 pagine che raffigura in prima pagina il Cavaliere. Lo speciale si apre con un invito a un «nuovo Risorgimen­to » e a «smetterla di accusare i morti». Gli articoli si occupano di analizzare la situazione dell’econo­mia, sottolineando come «grazie alla rigida disciplina di Tremonti, finora l’Italia è sfuggita alle ire dei mercati». Il nostro Paese, si legge «ha evitato la bolla immobiliare, le sue banche non sono fallite, l’occupazione ha tenuto e il deficit di bilancio nel 2011 sarà del 4 % del Pil contro il 6% della Francia». Ma, si ammonisce, «questi numeri rassicuranti sono ingannevoli» dal momento che nascondono «una malattia cronica» di crescita e competitività che fa sì che «quando l’economia europea cala, quella italiana cala di più, mentre quando cresce, cresce di meno». I mali dell’economia italiana, ricorda l’Economist, sono stati evidenziati «in un puntuale discorso di addio del governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, che assumerà la guida della Banca Centrale Europea».

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo