img
Spettacolo

Piero Chiambretti: “Io papà? Penso a Briatore e sono tranquillo”

Pierino la peste mette la testa a posto. Da quando è nata la pic­cola Margherita, lo scorso 26 maggio, tutto il reperto­rio retorico con il quale veniva chiamato il presen­tatore va rivisto. «Il mio orizzonte con l’arrivo di un figlio, cambia davvero – ha detto Chiambretti a “Chi” ­Tutte le volte che mi chie­do se sono capace di fare il padre penso a Briatore e mi tranquillizzo». A 55 anni, dopo due anni d’amore con Federica Laviosa, di quasi 30 anni più giovane, ha coronato il suo sogno e ora ironizza sulle emozioni che sta provando: «È stato un momento delicato – con­tinua il conduttore che a settembre rivedremo in tv con un varietà in prima serata -. Passi ore intere a guardare l’orologio e pas­seggiare in corridoio. Per metterti sereno ti dicono che oggi il parto è tranquil­lo che la bimba viene estratta come un molare, senza traumi. Certo non è un party con George Cloo­ney ma lo choc è minore rispetto ad un tempo». Il presentatore ha confidato di aver pianto a dirotto: «Eravamo tutti in lacrime, tutta la sala ha applaudito, sembrava una puntata del Chiambretti Night».
Per la prima volta parla anche Federica, sorpresa in compagnia di Piero e della figlia durante una passeg­giata a Parma: «Piero è sta­to sorprendente: calmo, rassicurante e lucido. Ed è diventato ancora più affet­tuoso, è come se avesse li­berato i suoi sentimenti. Con Margherita ci sa fare: quando la prima notte piangeva l’ha presa in brac­cio e si è subito addormen­tata ». Un padre modello dunque: «La piccola è una creatura perfetta, disegnata con il compasso, che avver­te l’affetto di chi le sta in­torno » , chiude con voce emozionata l’ormai ex Pe­ter Pan della tv italiana.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo