img_big
News

Le Frecce Tricolori attraversano il cielo della prima capitale

Per storia e tradizione non poteva che essere Torino, nel 150esimo anno dell’unità d’Italia, la città scelta per il XIX raduno dell’Arma aeronautica e il XVII dell’Associazione nazionale Aviazione dell’Esercito, che sfileranno insieme per la prima volta. Fu proprio da piazza d’Armi, infatti, che spiccarono il volo la prima donna e il primo passeggero di un aereo a motore, la scultrice Teresa Peltier e Carlo Montù che accompagnarono l’aviatore francese Lèon Delagrange, senza dimenticare le imprese di Francesco Baracca e la prima rotta italiana seguita dagli idrovolanti tra Torino e Trieste. Fino a superare il cielo e raggiungere lo spazio, con i moduli progettati e messi a punto dall’Alenia.
Torino, città di volo, festeggerà il prossimo fine settimana i piloti dell’aeronautica con una tre giorni che inizierà venerdì sera in piazza San Carlo, con i concerti della banda dell’Associazione nazionale dell’Arma aeronautica e la Fanfara della prima Regione aerea. Sabato, invece, il raduno sarà inaugurato dallo spettacolare sorvolo della pattuglia acrobatica delle Frecce tricolori che dipingeranno il cielo di Torino di verde, bianco e rosso, mentre tra piazza San Carlo e piazza Castello sfileranno in corteo i radunisti, dopo aver reso gli onori a medaglieri, labari, gonfaloni e bandiere.

I particolari su CronacaQui in edicola il 7 giugno

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo