img_big
News

Coppola resta all’opposizione: «Mi divertirò con conti e Tav»

Un’ora e mezza di quiete dopo la tempesta elettorale. Un pranzo infor­male, di quelli che ti permettono anche di slacciare la cravatta di ordi­nanza assessorile, per un saluto e quattro chiacchiere con i cronisti che hanno seguito fino all’ultimo la disfi­da con Piero Fassino. Michele Cop­pola tra un sorso di minerale (ovvia­mente naturale) e una forchettate di battuta di Fassone annuncia così che da lunedì affronterà un doppio impe­gno politico: titolare delle deleghe alla Cultura in Regione e consigliere anziano dell’opposizione in Sala Rossa. «Finalmente potrò dire di de­dicarmi alla mia città senza ricevere un centesimo in cambio – dice sorri­dendo – e continuerò a togliermi lo sfizio fino a quando ci sarà bisogno di me. Anche un anno, un anno e mez­zo. Aspettando di sapere se avremo sette o otto consiglieri, posso già dire che in consiglio comunale abbiamo portato una squadra straordinaria. Spero però che la mia lunga esperien­za possa tornare utile. E so già che mi divertirò».

I particolari su CronacaQui in edicola il 26 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo