img_big
Sport

Juve, Del Piero: “Difficile cancellare annata così”. I tifosi: “Un sogno nel cuore, Conte allenatore”

«Non è facile cancellare o dimenticare questa annata. Presto ripartiremo e dovrà essere un anno diverso». Alessandro Del Piero saluta così la deludente stagione della Juventus. «Le parole di Agnelli? È giusto che dica quello che pensa, è il presidente – spiega il capitano bianconero – . D’altra parte i risultati sono talmente negativi che non può esserci nessun entusiasmo. Ma come ho detto in occasioni precedenti la colpa non può essere di uno solo. Vado in vacanza con la voglia di un anno diverso».

È la sera dei saluti di tanti, a partire da Gigi Del Neri. «Amarezza? È stata un’annata molto complicata – spiega il tecnico juventino -, con partenza di un certo tipo, con programmi ben precisi, poi nel corso dell’anno sono arrivate le difficoltà. Questa squadra poteva dare poco di più con tutti quegli infortuni. È normale che allenatore paghi, ma i ragazzi hanno dato il massimo. Tutti possono giocare nella Juve, dipende cosa vuol dire. Se vuoi vincere devi prendere giocatori già fatti del Barcellona, del Real Madrid, se devi costruire e crescere è diverso. Ci vuole tempo e forse la Juve non ha tempo di aspettare o non lo può avere. Comunque sono orgoglioso di questa squadra, i rapporti restano oltre il calcio».

 Del Neri parla chiaro: «Diciamo che in un certo periodo c’è stata una grande difficoltà nell’andare avanti. Non abbiamo capito niente, che dopo tre sconfitte avevamo ancora il tempo di reagire e andare dentro. Secondo il mio punto di vista, le polemiche e la comunicazione, in quel momento, sono state molto nefaste per la squadra, perchè da Cesena in poi, l’ambiente esterno è andato contro quella che era la nostra realtà. La Juventus usciva da tre sconfitte, ma aveva ancora i tempi, con la mente pi- serena, di raggiungere, probabilmente, grandi obiettivi, ma un pò per tante cause, non ci siamo riusciti a rientrare di nuovo in corsa».

Tra i possibili partenti c’è anche l’allenatore del Napoli. «Vorrei precisare che non ho mai aspettato altre squadre – rileva Walter Mazzarri -. Se ci sono state delle richieste lo saprà il presidente, io non ho mai parlato con società diverse dalla mia. Prima di parlare con la stampa, devo parlare con la proprietà dei programmi e di quello che ho in mente come ho sempre fatto nella mia carriera». Adesso alla Juve è l’ora del futuro. «Conte? Lo ufficializzeremo sicuramente nei prossimi giorni, nelle prossime settimane – afferma l’amministratore delegato Beppe Marotta -. È evidente che in questo momento dobbiamo condividere questa amarezza per questa scelta direi molto dolorosa da parte nostra, ma questo fa un pò parte di questo calcio un pò vituperato». «Quando sarà ufficiale gli manderò un sms – aggiunge Del Piero -, gli dirò bentornato». I tifosi sono già oltre. Uno striscione recita:«Del Neri, le comiche sono finalmente finite». Seguito da: «Abbiamo un sogno nel cuore, Antonio Conte allenatore». In curva siamo a domani.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo