img
Sport

Toro-Olimpico, un altro tabù da sfatare

 Altro che bunker. Per gli avversari del Toro, l’Olimpico nel 2011 è diventato terra di conquista. I granata nel nuovo anno sono riusciti a vincere appena due delle otto gare di­sputate tra quelle che dovreb­bero essere “mura amiche”. Tuttavia a proposito di stadio una buona notizia è arrivata ieri: il Comune di Torino ha infatti deliberato la conces­sione dell’impianto alla so­cietà di Cairo per la prossima stagione.
SOLO TORO
Pertanto, nel campionato di calcio 2011/12, l’Olimpico si tingerà esclusivamente dei colori granata, considerando che i ” c ugi ni” b ian cone ri inaugureranno a breve il loro nuovo stadio. Il Toro sarà dunque l’unico inquilino del­lo stadio situato tra corso Agnelli e via Filadelfia: lo ha deliberato ieri mattina Palaz­zo Civico formalizzando di fatto un accordo annuale che, al termine del prossimo cam­pionato, verrà quindi ridi­scusso dalle parti.
COSTI E SCONTI
Ecco allora che la società gra­nata, a fronte di questa intesa, ha ottenuto anche la possibi­lità di accedere a due tipolo­gie di costo, ovvero una legata ad una possibile stagione in serie A e un’altra invece per la serie B: in caso di promozione il Toro pagherebbe al Comune 250mila euro (come sempre), mentre in caso di permanenza tra i cadetti l’affitto verrebbe “scontato” di centomila euro. I costi di manutenzione ordi­naria e delle utenze restano a carico dei granata.

L’articolo di Andrea Scappazzoni su CronacaQui in edicola il 13 maggio

Puoi vincere fino a un milione di euro con CronacaQui. Scopri come. Clicca qui 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo