Cronaca

Lampedusa, profugo gettato in mare perché “portava iella”

La procura di Agrigento ha aperto un’indagine sulla vicenda del barcone arrivato a Lampedusa lo scorso 1° maggio. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni un uomo sarebbe stato gettato in mare perché ritenuto portatore di sfortuna. A bordo sarebbe scoppiata una violenta rissa certificata dal fatto che molti immigrati presentano diverse ecchimosi sul corpo. I racconti sono su molti punti discordi eccezion fatta per un solo punto: uno degli uomini a bordo è stato gettato in mare perché considerato uno iettatore

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo