img
Sport

Allegri ridisegna il Milan senza la stellina Pato

Pato e Nesta, urgono rime­di. Ed ecco Allegri tentareesperimenti, cercare l’alchi­mia perfetta per presentarsi al meglio all’appuntamento di domenica, quel trofeo Luigi Berlusconi che vedrà, in tribu­na, anche il patron del Milan Silvio Berlusconi in persona.4-3-3 O 4-3-1-2?I problemi maggiori sono, neanche a dirlo, in attacco, dove Allegri dovrà trovare una soluzione all’assenza diPato. Nell’amichevole di ieri, disputata a Milanello contro una formazione mista Prima­vera/ Prima Squadra, l’ex tec­nico del Cagliari ha provato due undici iniziali differenti. Nel primo tempo ha lanciato il tridente puro composto da Abate, Huntelaar e Ronaldi ­nho; nella ripresa dentro Mer ­kel e Seedorf, che si sono al­ternati nel ruolo di trequarti­sta alle spalle della coppia d’attacco composta da Inza ­ghi e Borriello: proprio la cop­pia “azzurra” dovrebbe essere quella schierata inizialmente dal tecnico toscano. La squa­dra sta bene fisicamente, co­me già aveva ammesso il pre­paratore atletico Daniele To­gn ac ci ni qualche giorno fa. Gli unici ad avere dei proble­mi sono Pato e Nesta (che do­vrebbero comunque recupe­rare per la prima giornata di campionato), oltre a Ronaldi ­nho che deve semplicemente ritrovare il ritmo partita. Per la cronaca, nel primo tempo, la gara è terminata 1-0 in virtù della marcatura di Huntelaar, che si è mosso bene anche se ancora non ha la tenuta fisica per tutti i 90′ (è stato l’ultimo a rientrare a Milanello dopo il Mondiale). Nella ripresa, poi, l’inserimento di Merkel e See­dorf ha dato maggiore mobili­tà alla fase offensiva e alla fine la gara è finita 4-0. In gol Bor­riello (58′), Seedorf (82′) e In­zaghi (88′), ovvero tutti gli at­taccanti a disposizione di Al­legri. Anche senza Pato, il tec­nico toscano può sorridere: i suoi attaccanti sono pronti.JOLLY BOATENGAltra nota positiva Kevin Prin­ce Boateng; il giocatore ghane­se, che oggi verrà presentato ufficialmente a Milanello alle 13.30, si è dimostrato una pedi­na fondamentale nello scac­chiere tattico di Allegri. Il tec­nico toscano l’aveva provato sull’esterno destro della me­diana nella giornata di merco­ledì; ieri, invece, l’ha schierato sull’altra fascia. E in entrambi i casi ha dato ottimi segnali posi­tivi e una certa duttilità tattica: è pronto. Un jolly che tornerà molto utile ad Allegri, che non sarà costretto a togliere Antoni ­ni dal suo ruolo naturale.PIRLO C’È, NESTA COL LECCEChi ha recuperato è invece An­drea Pirlo, che ha smaltito l’af­faticamento muscolare ed è tor­nato ad allenarsi in gruppo.Thiago Silva, invece, prosegue nel suo lavoro differenziato, ma ha disputato un tempo intero dell’amichevole e non desta preoccupazione. Palestra anco­ra per Nesta, che tornerà dispo­nibile nella prima contro il Lec­ce a San Siro domenica 29 ago­sto. Quando in campo ci sarà anche Pato. E il vero Milan.Luca Talotta

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo