img
News

Torino congela la movida: per 3 anni stop a nuovi locali

 Stop per tre anni all’aper­tura di nuovi bar e ristoranti nelle zone calde della movi­da torinese. Ieri la giunta ha approvato il nuovo regola­mento con il quale, oltre alla conferma delle norme su in­quinamento acustico e di­sponibilità di parcheggi, vie­ne sospesa l’apertura di nuo­vi locali nelle zone del Qua­drilatero romano, di piazza Vittorio Veneto e delle vie limitrofe, insieme a corso Moncalieri, da piazza Zara alla Gran Madre.
Il provvedimento accorpa in un testo unico le norme per la regolamentazione del settore e trova il consenso degli eser­centi: «La giunta – commenta Carlo Nebiolo, presidente dell’Epat, l’associazione che riunisce gestori di bar e risto­ratori – ha chiuso la sua attivi­tà con un’iniziativa di buon­senso. Di locali, in quelle zo­ne, ce ne sono fin troppi. La gente non consuma più pasti fuori casa se il numero dei ristoranti e dei locali cresce». Matematico.

 
I particolari su CronacaQui in edicola l’11 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo