img_big
News

Dopo la “nevicata” sugli Alpini, un sogno da un milione di euro con il concorso di CronacaQui

Il fine settimana che si è appena concluso ha visto Torino e i torinesi stringersi attorno agli alpini accorsi in città da ogni parte dell’Italia e del mondo per l’84esima adunata nazionale. CronacaQui era presente come sempre ed ha voluto unirsi all’abbraccio collettivo salutando con orgoglio le penne nere e dedicando loro il tricolore più alto d’Italia, issato per ben due volte nella giornata di sabato e durante la notte bianca, sotto gli occhi di migliaia di persone che insieme a noi hanno applaudito e cantato l’inno di Mameli. 

È però ai suoi lettori che CronacaQui, il giornale di Torino e Milano, ha voluto riservare l’omaggio più gradito lanciando il concorso “Caccia al bollino 2011″ che permette di vincere fino ad un milione di euro oltre a fantastici premi tra cui un iPad 2, un iPhone 4 e un Tv Samsung al plasma da 50”.

Partecipare è semplice. Basta acquistare CronacaQui, ritagliare i bollini e incollarli sull’apposita cartella, reperibile sulle pagine del quotidiano. Raccolti 20 bollini – ognuno con data diversa – basterà inviare la cartella in busta chiusa all’indirizzo Concorso CronacaQui “Caccia al bollino 2011” presso Promotion Plus Uno Srl, casella postale 16125 – 20110 Milano. 

Per visitare la pagina Facebook del concorso Clicca qui

CronacaQui ha omaggiato i tantissimi torinesi che tra sabato e domenica hanno preso d’assalto il centro con tagliandi speciali contenenti quattro bollini jolly che consentiranno di partire avvantaggiati.

Grazie ai numerosi lanci effettuati nelle affollatissime vie del centro sono stati tantissimi i torinesi precipitatisi a raccogliere i tagliandi, allettati dall’idea di diventare milionari. La cifra non può che fare gola a molti come testimoniano i lettori intervistati.
Alla domanda «Cosa faresti con un milione di euro» le risposte sono state davvero le più svariate.  «Ho tre figli – spiega la signora Antonetta La Marca – comprerei una casa ad ognuno». Viaggi e sogni da imprenditore per Fabio Massa. «Farei un viaggio di sei mesi in posti diversi – rivela – e acquisterei una squadra di calcio di terza categoria».

Non mancano ambizioni personali ed un pensiero alla beneficenza. «Darei una parte in beneficenza – spiega Paolo Segreto – e aprirei un’attività in proprio nel campo dell’ingegneria sostenibile». Un lavoro sicuro per il figlio è il sogno della signora Maria. «Sistemerei mio figlio che fa lo chef – racconta – lo aiuterei ad acquistare un ristorante». Sogni che grazie al nostro concorso possono trasformarsi in realtà.

Il momento clou della festa che CronacaQui ha voluto dedicare alle gloriose penne nere è andato in scena nel tardo pomeriggio di sabato quando in una via Roma gremita la folla ha scandito il count down che ha preceduto l’innalzamento del tricolore più alto d’Italia, accolto da un lungo scroscio di applausi e dall’inno di Mameli cantato all’unisono. Emozioni che si sono ripetute nel corso della notte bianca.

Alessandro Porro

Per vedere le foto e i video clicca qui

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo