img_big
News

ESCLUSIVO – Il Presidente Napolitano saluta Torino con un aperitivo in Barriera

Nessun discorso, come prevedeva il protocollo per le celebrazioni dei 150 anni dell’esercito. Poi Giorgio Napolitano, erano da poco passate le 12,30, √® ripartito salutando piazza Castello.

Un lungo corteo di auto ha accompagnato il presidente verso l’areoporto di Caselle. Ed ecco il fuori programma. La vettura del capo dello Stato stava percorrendo via Botticelli quando l’autista si √® sentito toccare la spalla destra, ¬ęSi fermi qui¬Ľ, era il presidente. Qui, davanti alla piccola pasticceria “Botticelli”, aperta da poco, proprio di fronte al commissariato Barriera di Milano.

L’auto ha accostato, e si √® fermato l’intero corteo. Napolitano √® sceso e, senza neppure guardarsi intorno, √® entrato nel locale.
¬ęSono rimasto sbalordito – ha raccontato Luigi Andrea Petracchi, il titolare della pasticceria – e non sono riuscito a dire una sola parola. Lui, gentile, mi ha chiesto di indicargli la toelette e poi si √® presentato al banco come un cliente comune¬Ľ.¬†

Per sapere cosa √® stato servito al presidente, leggi l’articolo di Stefano Tamagnone e Philippe Versienti su CronacaQui¬†in edicola il 5 maggio

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo