img_big
News

Torino: racconta l’Adunata degli Alpini su CronacaQui (invia foto e video)

Nei giorni dell’84esima adunata nazionale degli alpini, Torino si accenderà di allegria e di buonumore: le piazze e le chiese della città ospiteranno infatti i cori e le fanfare alpine che regaleranno al pubblico l’intero repertorio di musiche e canzoni di montagna che fanno ormai parte del patrimonio musicale di intere generazioni. Saranno circa cento i complessi corali e cinquanta le fanfare che nei tre giorni di maggio si esibiranno non solo a Torino, ma in tutta la provincia , per quello che sarà il più grande raduno che l’Ana ricordi.

La musica delle fanfare ha da sempre scandito le marce militari degli alpini, come anche i cortei. Ha sempre allietato le feste, accompagnato le commemorazioni e le cerimonie del corpo più amato del Paese. I cori, invece, raccontano da decenni la vita quotidiana sulle montagne, la natura, la gente e gli amori. E se la festa, ufficialmente, deve ancora incominciare, in città sono già arrivate le prime penne nere. Il nostro invito, è quello di raccontare la grande adunata anche grazie a voi, attraverso le vostre foto e i vostri video, che potete caricare direttamente nella sezione Amico Reporter o inviare via mail a reporter@cronacaqui.it.   

Gli appuntamenti
I concerti delle fanfare risuoneranno un po’ dappertutto. Venerdì 6 maggio, a partire dalle 20.30, si esibiranno la sezione Palmanova in piazza Carlo Felice, la Monte Zugna Lizzana Trento in piazza Statuto e la banda Alpina Orzano Cividale nella Chiesa Maria Speranza Nostra di via Chatillon. In piazza Bodoni suonerà la Roppolo La Spezia, mentre la società filarmonica Rivarolese accenderà di musica piazza Carlo Alberto.

In piazza San Giovanni risuoneranno le musiche del corpo musicale di Germagnano ed in piazza Cnl quelle della banda musicale Druento. In piazza Gran Madre sarà presente l’unione musicale di Inverso Piansca e in piazza Solferino la fanfara Vivaldi di Candiolo.Nella serata di sabato 7 maggio, sempre a partire dalle ore 20.30, suoneranno la congedati Julia, in piazza Bodoni, la congedati Taurinense in piazza Carignano, la fanfara Montenero, in piazza Palazzo di Città.

Ci sarà poi la sezione Pieve di Bono in piazza San Giovanni, l’associazione Filarmonica Felettese in piazza Statuto, la sezione Colle di Nava in piazza della Consolata. In piazza Cln, in piazza Carlo Felice e in piazza Gran Madre si esibiranno rispettivamente la sezione Palmanova, la Prezzate-Bergamo e l’Alpina di Roppolo, solo per citarne alcune. La stessa sera, a Venaria si esibirà la congedati Cadore, a Berzano San Pietro la congedati Orobica, a San Maurizio Canavese la banda Alpina Sorisole.

Al Castello di Moncalieri i concerti avranno inizio dalle ore 16 e ad esibirsi saranno, nell’ordine, la fanfara storica sezione Ana di Vicenza, la filarmonica di Moncalieri e la fanfara Santa Cecilia Centroitalia di Rieti.I cori previsti per venerdì 6 alle ore 20.30 sono numerosi. Si va dalla corale Rino Celoria e il coro Ana La Campagnola che si esibiranno nella Chiesa Patrocinio di San Giuseppe di Via Baiardi 8, il coro la Bisocca Villanova che si esibirà nella Chiesa Resurrezione del Signore in via Monterosa 150, il coro Bric Boucie Città di Pinerolo ed il coro Ana Baita Caviet Leinì che canterà nella chiesa di San Massimo in via dei Mille 28. Nella chiesa di San Michele Arcangelo di corso Vercelli 396 suoneranno il coro Ana San Maurizio Canavese e il coro alpino “Adunata”, mentre nella chiesa di San Secondo Martire di via Secondo 8 si esibirà il coro sezionale Ana di Cremona, il coro congedati Brigata Alpina Taurinense e il coro Smalp. I canti proseguiranno con i cori previsti per sabato 7 sera nella Chiesa di Santa Maria del Monte dei Cappuccini, nel Duomo di San Giovanni, nella Chiesa Gran Madre di Dio, nella Chiesa Madonna degli Angeli, nella Chiesa Madonna del Pilone, solo per citarne alcune.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo