img_big
Cronaca

Omicidio Carmela Rea, spunta la pista passionale. Uccisa da una rivale in amore?

Potrebbe essere stata uccisa da una rivale in amore Carmela Rea, la giovane mamma trovata morta nel bosco di Casermette a Ripe di Civitella nel teramano. Gli inquirenti stanno indagando sulla pista passionale: l’omicidio potrebbe essere maturato in un contesto di presunti tradimenti coniugali. Per questo alla Procura di Ascoli sono state sentite alcune soldatesse del 235esimo Reggimento Piceno, dove il marito della vittima lavora come istruttore delle giovani reclute che avrebbero avuto una relazione con lui.
Tra gli ascoltati anche alcuni studenti di una terza classe dell’Istituto tecnico per geometri di Ascoli. A favore della pista passionale, poi, ci sarebbe anche le modalità con cui è stata uccisa Carmela: numerose ferite che rivelerebbero la rabbia del killer.

Sotto esame la versione del marito che ha sempre negato di aver avuto relazioni extraconiugali. Alcuni testimoni hanno raccontato di non essere sicuri che Carmela Rea fosse presente sul Pianoro di Colle San Marco lo scorso 18 aprile. La loro testimonianza oltre alle incertezze del titolare del bar, smentirebbero in parte la versione dei fatti raccontata da Salvatore Parolisi.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo