img
News

In trentamila ad Alba per l’addio a Pietro Ferrero: «Eri la nostra guida» (gallery)

 Il presidente Silvio Berlu­sconi arriva accompagnato dal governatore Roberto Cota e rag­giunge il banco in cattedrale da un ingresso secondario, lo stes­so da cui si allontanerà. E con discrezione sono arrivati, e ri­partiti, praticamente tutte le personalità che hanno voluto essere presenti al funerale di Pietro Ferrero: Paola di Liegi, regina del Belgio, poi il sindaco di Torino e presidente Anci Ser­gio Chiamparino, il candidato del Pdl e assessore regionale Michele Coppola assieme al collega Alberto Cirio, i sottose­gretari Giachino e Davico, il presidente del Csm Vietti, e na­turalmente cento sindaci pie­montesi, quasi tutti delle Lan­ghe e del Cuneese, con la fascia tricolore. Assente, giustificata, la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, ammalata. A concelebrare, anche il cardi­nale Tarcisio Bertone, segreta­rio di Stato Vaticano che ha por­tato un messaggio del Papa e ha così commentato: «Pietro Ferre­ro è stato un uomo d’impresa, con la vocazione all’eccellenza, alla creatività, nella promozio­ne del lavoro umano per tutti e ovunque. Le imprese sociali Ferrero che hanno avuto lo sco­po di destinare una parte del profitto alla salute delle perso­ne disagiate sono la dimostra­zione

I particolari su CronacaQui in edicola il 28 aprile

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo