img_big
Rubriche Tecnologia

LA RECENSIONE – Top Spin 4 (foto e video)

Game, set e match per i ragazzi di 2K Czech che con Top Spin 4 mettono a segno un punto vincente, presentandoci quella che si candida ad essere la migliore simulazione tennistica mai apparsa sulle nostre console. Grafica vicina alla perfezione, giocabilità ottimale, tantissime modalità, compatibilità con Move e 3D: al titolo, disponibile nei negozi da qualche giorno, non manca davvero nulla per conquistare appassionati e neofiti.
Il gameplay
2K ha puntato sulla semplificazione, rendendo ulteriormente intuitivo il metodo di controllo del nostro tennista virtuale. Un approccio che conquista: in pochi minuti riuscirete già ad esibirvi in colpi che su un vero campo da tennis richiederebbero mesi di allenamento e sudore. Ma attenzione, questo non significa che siamo di fronte a un titolo troppo facile: anche i giocatori più esperti troveranno pane per i loro denti… In ogni caso, la prima cosa che consigliamo di fare è quella di affrontare con calma il tutorial: in questo modo non solo sbloccherete gli appositi trofei (cosa che può sempre far bene alla propria bacheca) ma imparerete anche tutti i trucchi che vi serviranno per non sfigurare di fronte a Nadal e Federer.
Come detto, i controlli sono molto intuitivi. Ad ognuno dei quattro tasti funzione è associato un colpo tra tagliato, smorzato, top spin e lob. Premendo il dorsale destro (R1 su PS3) e usando la levetta analogica durante uno scambio o dopo il servizio si può scendere a rete mentre premendo il R2 insieme al tasto Quadrato, è possibile mettere la palla pochi centimetri oltre la rete e beffare l’avversario che la aspetta a fondo campo. Ma non è finita. I colpi infatti sono divisi tra normali, potenti e precisi. Nel primo caso è sufficiente arrivare sulla palla al momento giusto e premere con adeguato tempismo il tasto corrispondente al tipo di colpo che volete eseguire. Per fare un tiro potente invece è necessaria una pressione prolungata del tasto che deve poi essere rilasciato al momento giusto: inutile dire che è più complicato e soprattutto le prima volte sarà facile spedire la palla fuori. Per effettuare un tiro preciso, invece, basta un rapido “colpetto” sul tasto, ma sempre con tempismo e posizionamento corretti. In tutti i casi, la direzione del colpo sarà data muovendo la levetta sinistra mentre colpite la pallina.
Infine, ancora un’annotazione: gli esordienti potranno anche abilitare degli indicatori che all’inizio potranno rivelarsi molto utili. Una piccola croce indica il punto in cui la pallina tocca terra, una barra che pian piano si svuota rappresenterà la fatica dei due atleti e infine anche un indicatore per segnalare la precisione dei colpi. Usateli all’inizio, vi aiuteranno, ma poi disabilitateli. Senza scritte e barre, l’effetto simulazione sarà ancora più completo!
Le modalità
Molte le modalità che si possono affrontare. In single player oltre all’accademia (cioè il tutorial di cui abbiamo già parlato) c’è la possibilità di una semplice esibizione e soprattutto la Carriera. Inutile dire che è qui che passerete la maggior parte del vostro tempo, nel tentativo di far salire il vostro tennista nell’Olimpo di questo sport. Il vostro atleta avrà una vita affollata di impegni. In pratica, ogni mese potrete scegliere a quali eventi prendere parte (al massimo due) con la possibilità di partecipare a incontri d’addestramento, eventi speciali e tornei. Nel primo caso, sostanzialmente si tratta di amichevoli a difficoltà progressiva. Nel secondo ci saranno diverse scelte, da sessioni particolari di allenamento a momenti legati alla vita privata del giocatore. Nel terzo e più importante, infine, ecco le vere e proprie gare, da giocare in diverse ambientazioni e con regole differenti. Partecipando (e magari vincendo) si avrà la possibilità di accumulare punti esperienza che si potranno “spendere” per migliorare le caratteristiche del proprio giocatore e farlo salire di livello, fino a renderlo in grado di affrontare i fuoriclasse mondiali. Per fare questo avrete anche l’appoggio di vari allenatori che potrete scegliere in base alle loro caratteristiche e che vi permetteranno di raggiungere obiettivi extra. Se nell’editor darete il vostro volto al vostro giocatore, l’impressione di essere davvero sul campo e di lottare per emergere sarà davvero ai massimi livelli!
La modalità Re del Campo prevede che fino a quattro giocatori si affrontino in brevi partite. Chi vince affronta l’avversario successivo e alla fine a trionfare è colui che raggiunge un numero di vittorie prefissato.
Per quanto riguarda il multiplayer, invece, siamo di fronte a tre possibili scelte. Per cominciare a scaldarci potremmo optare per qualche semplice match amichevole, giusto per capire le differenze tra l’IA e un avversario umano. Poi potremmo dedicarci alla “2K Open”, modalità che permette di scegliere uno dei tennisti professionisti presenti nel gioco con cui dare la scalata alle classifiche online. Ma inutile dire che anche in questo caso, come nell’offline, la modalità “regina” è quella che permette di affrontare una vera e propria carriera con il proprio tennista, che anche in questo caso guadagnerà punti esperienza da utilizzare per svilupparne le caratteristiche.
Privo di difetti
Tecnicamente parlando siamo di fronte a uno dei giochi più riusciti degli ultimi tempi. Quasi impossibile trovare un difetto a Top Spin 4, che si candida ad essere uno dei prodotti migliori di quest’anno. La resa grafica dei giocatori e dei campi è eccezionale, soprattutto nei replay dove si fa davvero fatica a distinguere il gioco da una partita vera. I tennisti professionisti sono riprodotti fedelmente, sia nei tratti somatici che nel fisico anche se forse è ancora più divertente creare un giocatore con il proprio viso piuttosto che usarne uno già esistente. Ottime le animazioni e la fluidità dei movimenti: insomma, tanto di cappello a 2K! Meno importante ma comunque molto ben curato il comparto audio, con musiche ed effetti sonori che contribuiscono ad aumentare il coinvolgimento del giocatore e ad accrescere la sensazione di essere davanti a una vera partita. Per concludere, bisogna segnalare che chi possiede il Move potrà utilizzare Top Spin 4 giocando nel salotto di casa come se fosse su un vero campo da tennis quindi occhio ai soprammobili e buon divertimento!

Top Spin 4 è un prodotto 2K per Xbox 360, Playstation 3 e Wii. La versione recensita è per Ps3.

I VOTI
Grafica 9,5
Sonoro 9
Giocabilità 9,5
Multiplayer 9
Longevità 9,5
Totale 9,25

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo