img_big
News

«Vado dal medico». Donna di 60 anni scompare nel nulla

Prima dello scorso mercoledì, Luciana Livoni non si era mai allontanata senza dare sue notizie, se non per qualche ora. Depressione, attacchi di panico e brevi amnesie la tormentavano da tempo, in al­cuni casi l’avevano portata a perdere l’orientamento, mai la strada di casa. L’ulti­ma preoccupazione, la paura di una tumore a sessant’anni, avrebbe trovato una risposta il giorno dopo, con una risonanza magneti­ca. Luciana, però, dal medico non c’è mai andata. Suo marito, anziché in ospedale, si è presentato al commissariato Madonna di Campagna per denunciarne la scomparsa.
L’ultimo appuntamento in agenda era fissa­to con le solite pratiche burocratiche da sbrigare agli uffici della motorizzazione, per cui ogni giorno Luciana correva da un capo all’altro della città, per poi tornare ad occuparsi della sua autoscuola in via Vero­lengo. «Dovevamo ricontrarci qui, prima dell’ora di pranzo» racconta il marito, Lui­gi Varesano, che da mercoledì non fa altro che cercarla, giorno e notte. «Ha preso la sua auto, ci siamo salutati e da quel mo­mento non ho più avuto sue notizie». Il cellulare risulta staccato, la sua Lancia Y azzurra non è mai stata ritrovata o segnalata alle forze dell’ordine. «Non l’ho più vista tornare, ho provato a chiamarla, ma senza alcun esito».

 
L’articolo di Enrico Romanetto su CronacaQui in edicola il 13 aprile

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo