img
News

Torino, studentessa pestata in pieno centro da una baby gang di bulle

Aggredita da un baby gang in “rosa”, una studentessa è stata salvata dalle botte grazie all’aiu­to di un di un ragazzino congole­se di 17 anni. E’ accaduto ieri pomeriggio poco dopo le 16 in piazza Castello, quasi all’angolo con via Po. J.Q., 27 anni, univer­sitaria di Varese, a Torino da qualche giorno ospite di un’ami­ca, visitava la città in sella ad una bicicletta, di quelle messe a disposizione dal Comune. Con lei, a fare da “cicerone”, l’amica torinese. La coppia di cicliste ha sfiorato del tutto casualmente un gruppo di ragazzine, «erano una decina, tutte italiane».
Evidentemente le giovani devo­no aver pensato che le due ra­gazze in bici fossero passate vi­cino a loro per provocazione. Così cinque giovani, le più scal­manate, si sono avventate sulle due cicliste. Mentre una è riu­scita ad allontanarsi, J.Q., inve­ce, ha perso l’equilibrio ed è caduta. Le “bulle” l’hanno subi­to circondata cominciando a picchiarla e a tirarle i capelli. Ne è nato un parapiglia tra l’indiffe­renza dei numerosi passanti.

L’articolo di Marco Bardesono e Stefano Tamagnone su CronacaQui in edicola il 12 aprile.

Se avete fatto foto o video dell’aggressio, inviate i materiali a reporter@cronacaqui.it 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo