img_big
Rubriche Tecnologia

LA RECENSIONE – The Sims Medieval (foto e video)

Electronic Arts ha da poco sfornato il tanto atteso The Sims Medieval per Pc. Il gioco, che può tranquillamente essere considerato a sé stante e non un’espansione, come i suoi predecessori resta un simulatore di vita ambientato stavolta in una suggestiva scenografia medievale, tra castelli, re, dame e cavalieri. Abbandonati i lussi e le comodità del terzo millennio, stavolta i Sims si muovono in un periodo del passato che ha sempre affascinato grandi e piccini.
Cosa diverte subito, fin dai primi approcci con l’utilissimo “tutorial” – dove il proprio Sims è tenuto ad impersonare il sovrano del regno – , è la presenza nel gioco di vere e proprie missioni che i personaggi hanno da portare a termine, senza limitarsi soltanto a relazionarsi tra di loro. Come procurare le risorse per il regno, ascoltare e cercare di soddisfare i bisogni e le richieste dei propri sudditi, ad esempio.
Tipica è come al solito la fase di creazione del personaggio. Già nel tutorial, il classico editor della serie vi permetterà di selezionare l’aspetto fisico: capelli, corporatura, tratti del viso, abiti e addirittura la voce. Ma anche l’aspetto caratteriale non è da trascurare: ciascun giocatore infatti, dovrà scegliere due caratteristiche del proprio personaggio (creatività, cordialità, gentilezza, capacità manuali…) e un difetto (pigrizia, aggressività, tendenza a bere o a rubare…) che condizioneranno inevitabilmente tutto l’andamento del gioco.
E poi c’è la fase in cui è possibile creare e modificare a proprio piacimento il contesto ambientale. Per fare ciò però, è necessario accumulare i “punti reame” completando le varie missioni proposte dal gioco mano a mano: raccogliere la legna nella foresta, scoprire i frutti selvatici, tirare su l’acqua dal pozzo o cacciare i cinghiali sono solo alcune delle prove che vi verranno richieste. Per allargare il villaggio dove si svolge la storia, è necessario dunque accumulare tanti punti per costruire nuovi edifici. Ed ogni nuova costruzione porterà in scena nuovi personaggi che andranno creati allo stesso modo in cui è stato creato il re. Potrete sbizzarrirvi tra preti, maghi, cavalieri, mercanti e chi più ne ha, più ne metta.
Divertente, soprattutto per le fanciulle che tanto sono appassionate alle vicende dei Sims, è la fase dell’arredamento e della decorazione delle abitazioni. Con i soldi guadagnati dal commercio e dalle missioni si acquisteranno il mobilio e centinaia di altri oggetti, si cambierà volto a pareti e pavimenti e molto altro ancora.
In alcuni casi, i vostri Sims si troveranno ad avere libera scelta sulle questioni che verranno loro proposte e questo influenzerà ulteriormente l’andamento del gioco e della storia. In tutto questo, contemporaneamente, non dovrete perdere di vista i bisogni dei personaggi: bere, mangiare, riposare e lavarsi devono essere rappresentati sempre dalla classica “barra verde” che ne indica la piena soddisfazione. Pena anche la morte dei Sims in questione.
Essendoci più personaggi, sarà inevitabile inoltre – completando le missioni previste – il saltare da una storia all’altra – magari completamente slegate tra loro – ma sarà proprio questo a rendere divertente e interessante The Sims Medieval : non esiste cioè un’unica trama ma dalla soddisfazione delle molteplici missioni, si creano inevitabilmente varie vicende.
Dal punto di vista grafico, personaggi, strade, vie e edifici sono curati nel dettaglio tanto da lasciarvi immergere totalmente nell’ambientazione medievale. Anche chi non ha mai conosciuto i Sims, avrà con questo titolo in particolare, un’ottima possibilità di approccio al genere. Facili sono i meccanismi del gioco e come al solito, a garantirvi ore e ore davanti allo schermo, ci sarà il “caro, vecchio e amato” editor che vi permetterà di cambiare a vostro piacimento tratti fisici dei personaggi, tratti caratteriali e ambiente circostante. Una caratteristica che rende i Sims, da sempre, i più famosi in questo genere.

The Sims Medieval è un gioco Electronic Arts per Pc e Mac. La versione recensita è quella per Pc.

I VOTI
Grafica 9
Sonoro 8
Giocabilità 9
Longevità 9
Totale 8,75

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo