Cronaca

Orrore in Messico: 59 persone uccise dai mercanti di uomini e gettate nelle fosse comuni

Li hanno uccisi prima che varcassero la frontiera e seppelliti in due fosse comuni. I cadaveri di almeno 59 migranti messicani sono stati rinvenuti nella cittadina di San Fernando, nello stato messicano di Tamaulipas. Ad indicare il luogo del ritrovamento, un gruppo di banditi che, il 25 marzo scorso, avevano sequestrato i passeggeri di un bus. Secondo le autorità, i sequestratori, farebbero parte di una delle due organizzazioni che si contendono il traffico di clandestini messicani che cercano di varcare la frontiera tra Messico e Stati Uniti. Le due bande si combattono senza esclusioni di colpi, e a farne le spese molto spesso sono i migranti.  

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo