Cronaca

Anarchici: blitz in tutta Italia, un fermo per l’attentato all’Eni

Dodici misure cautelari eseguite a Bologna e 60 perquisizioni in 16 città italiane. Sono i numeri della maxi-operazione coordinata dalla Procura del capoluogo emiliano nell’ambito di un’indagine sulla galassia anarco-insurrezionalista. Il blitz è scattato questa mattina all’alba e ha impegnato più di 300 agenti. 

Le misure sono state chieste dalla Procura nell’ambito di una complessa attività d’indagine che ipotizza il reato di associazione per delinquere aggravata dalla finalità eversiva. Associazione a delinquere che potrebbe aver avuto un ruolo negli attentati andati in scena nei giorni scorsi a Bologna. Il primo, nella notte tra il 25 e il 26 marzo, contro l’Ibm. Il secondo, il 29 contro l’Eni. In quest’ultimo caso, vennero fatti esplodere ordigni esplosivi davanti agli uffici commerciali in via San Donato. E la Procura, per questo episodio, ha disposto il fermo di un anarchico bolognese.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo