img_big
Cronaca

Libia, si combatte a Brega e Misurata. Emissario di Gheddafi: “Vogliamo la fine della guerra”

Si continua a combattere in Libia a Marsa el Brega, terminal petrolifero a Sud di Bengasi che i ribelli libici affermano di aver già riconquistato iniziando un’operazione per “bonificarla” e metterla in sicurezza. Incombe però la possibilità che l’esercito libico riprenda i bombardamenti d’artiglieria, come ha già fatto su Yafran, cittadina circa a 100km a Sud-Ovest di Tripoli. All’ingresso, i ribelli controllano l’Università del petrolio, dove c’è un enorme campus.

Secondo alcuni testimoni le forze governative avrebbero bombardato stamani Yafran, una cittadina circa 100km a sudovest di Tripoli, in una regione montagnosa: “Ci attaccano da ieri, già due persone sono morte, altre quattro ferite”, ha riferito un testimone ad Al Arabiya.

Il vice ministro degli esteri libico Abdelati Obeidi, emissario del leader Muammar Gheddafi, ha incontrato ad Atene il primo ministro greco George Papandreu. Obeidi ha detto a Papandreou che la Libia vuole la fine dei combattimenti

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo