img
Rubriche

LA CONFCONTRIBUENTI SBARCA IN PIEMONTE.

41 ANNI FA, LA MARCIA DEI 40 MILA PROMOSSA DAL MOVIMENTO DI LIBERAZIONE FISCALE.
OGGI, CONFCONTRIBUENTI PIEMONTE, MOLTO IMMODESTAMENTE, VUOLE ALZARE NUOVAMENTE IL VESSILLO DELLA LIBERTA’, PERCHE’ IL 2011 POSSA ESSERE L’ANNO DELLA “RIVOLTA FISCALE”, DELLA RIVOLUZIONE LIBERALE.

Tutte le grandi democrazie sono nate da rivolte fiscali. Ma qui da noi non la farà nessun partito. Bisognerà far da soli:più saremo a difendere i diritti del nostro portafoglio,più saremo credibili, numerosi e forti.

Missione:
La ConfContribuenti si adopera per arrivare ad uno Stato che interferisca di meno nella vita dei cittadini: meno funzioni svolte dal settore pubblico, meno tasse, meno sprechi, più denaro in mano a chi produce ricchezza. La ConfContribuenti punta ad essere parte sociale nelle contrattazioni collettive per difendere il contribuente: in particolare nelle contrattazioni del pubblico impiego sono rappresentati tutti tranne quelli che pagano! La ConfContribuenti individua e denuncia gli sprechi di denaro pubblico, si adopera per una maggiore trasparenza della tassazione e porta il punto di vista del cittadino-contribuente nel dibattito politico e sociale. Panoramica società: La ConfContribuenti è un’associazione nazionale che si impegna in battaglie contro le tasse e contro gli sprechi, contro le funzioni inutili dello Stato, per fare in modo che lo Stato non metta troppo le mani nelle tasche dei cittadini. Durante le elezioni regionali 2010 abbiamo invitato i candidati consiglieri e presidente, a firmare un impegno a votare contro qualsiasi provvedimento che prevedesse un innalzamento della pressione fiscale. Molti dei firmatari sono stati eletti nei consigli regionali di tutta Italia.
In vista delle prossime Amministrative si replica, questa volta con l’adesione dei TEA PARTY ITALIA e dell’UNIONE PER LE LIBERTA’.

CONFCONTRIBUENTI: AL VIA ANCHE IN PIEMONTE, LA SEZIONE REGIONALE.

Come previsto dal proprio Statuto e per dare maggiore forza lle iniziative sul territorio, ConfContribuenti promuove Sezioni Locali.
Per questo nasce “ConfContribuenti Piemonte”. L’atto Costitutivo è dell’ 8.3.2011.
Compiti: Le sezioni locali svolgono l’attività di difesa degli interessi del contribuente nella regione, nel comune in cui si sono costituite, Le sezioni locali possono promuovere e mettere in atto iniziative di tipo locale sotto la propria responsabilità, svolgendo “su scala minore” tutte le attività descritte qui sopra per il livello nazionale.
Le battaglie: Battaglie tipiche di una sezione locale sono ad esempio quelle contro i parcheggi a pagamento (striscie blu) o contro la “tassa sull’ombra” (la tassa che gli esercenti pagano per mettere le tende da sole quando hanno dei tavolini all’aperto), contro le tasse dei passi carrai a Torino, comune più indebitato d’Europa, sono state aumentate in modo esponenziale, solo per far cassa, come le multe.
E poi saremo “i cani da guardia” dei politici, basta promesse non mantenuta, basta “PINOCCHI”.
E vista del prossimo FEDERALISMO MUNICIPALE (sospendiamo il giudizio, in attesa dell’approvazione definitiva, anche se forti restano le “riserve”, il nostro compito potrà essere ancora più incisivo, nel controllo dei nostri politici locali, sul loro operato.
Siamo e saremo sempre dalla parte delle Partite Iva, di tutti coloro che producono ricchezza.
Assisteremo i “contribuenti, nelle quotidiane battaglie contro uno STATO ridondante, contro Comuni propntissimi a tassare, tassare e ancora tassare, non appena lo Stato da loro il via libera. BASTA DUPLICRE TASSE E IMPOSTE. Basta con la rassegnazione, basta coi soprusi. Difendiamo la nostra LIBERTA’.
Naturalmente le sezioni locali collaborano anche a livello nazionale a tutte le battaglie della ConfContribuenti.

Siamo particolarmente grati a CRONACAQUI’ da sempre in prima fila per segnalare multe illegittime, l’inquità negli aumenti di tasse e imposte, gli abusi della burocrazia ai danni dei cittadini. Le “furberie” dei soliti privilegiati o lo strapotere ci certi potentati economici.

DUNQUE, NON CI RESTA CHE PARTIRE. ANZI, GIA’ LO SIAMO. E VIGILARE. PERCHE’ L’ITALIA LIBERALE, SI COSTRUISCE PARTENDO DAL BASSO, DALLA TUA REGIONE, DALLA TUA CITTA’. CON UNA AZIONE VIRTUOSA DA PARTE DI TUTTI, “ELETTI” AMMINISTRATORI, IN PRIMIS. MENOSTATO, MENO SPESE, MENO DEBITI, PIU’ INDIVIDUO, PIU’ CRESCITA, PIU’ LIBERTA’! PER LA SOCIETA’ APERTA, DOVE OGNI UOMO SIA LIBERO DI SCEGLIERE IL PROPRIO FUTURO.”

Galgano PALAFERRI
Segretario Generale
CONCONTRIBUENTI PIEMONTE

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo