img_big
News

Torino, muore d’infarto sulla gru: disperati soccorsi a 60 metri d’altezza

Morire sul lavoro a sessanta metri d’altez­za. È quanto accaduto ieri pomeriggio ad un operaio edile di 55 anni che si è spento all’interno del cantiere di corso Inghilterra angolo corso Vittorio Emanuele II dove da diversi mesi erano iniziati i lavori per la realizzazione del noto grattacielo di Intesa Sanpaolo progettato dall’architetto Renzo Piano.
L’uomo, Antonio Di Napoli, è stato colto da un improvviso malore mentre si trovava sulla piattaforma di una delle gru di cui il cantiere è provvisto. Gli altri operai presenti sulla piattaforma si sono subito accorti del proble­ma e poco dopo le ore 15 hanno immediata­mente allertato il 118 nel tentativo disperato di salvare il collega. Sul posto, con alcune camionette e un elicottero, sono sopraggiunti i vigili del fuoco.

L’articolo di Philippe Versienti su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo