img_big
Cronaca

Domenica 27 marzo torna l’ora legale: lancette avanti di un’ora

Domenica 27 marzo torna l’ora legale. Nella notte di sabato infatti le lancette dovranno essere spostate di 60 minuti: in cambio di un’ora in meno di sonno ce ne sarà una in più di luce. Il cambio d’orario porta con sé anche qualche scompenso all’organismo che potrebbe reagire con insonnia, stanchezza e irritabilità.
Come riprendere dunque al più presto un corretto ritmo sonno-veglia? Il fatto, spiega il neurologo ed esperto di medicina del sonno Gioacchino Mennuni, del Complesso integrato Columbus-Universita’ Cattolica di Roma, e’ che ”l’ora di luce in più che avremo ritarda la fase dell’addormentamento, legata alla produzione di melatonina favorita proprio dal buio”. Da qui, il rischio di insonnia.
Il consiglio, afferma l’esperto, è dunque ”innanzitutto quello di mantenere possibilmente invariata l’ora in cui ci si alza al mattino, per non interrompere la regolarità del ciclo sonno-veglia. Utile anche – aggiunge – non eccedere con cibo e alcolici la sera”.
Tutti accorgimenti da seguire per i primi giorni successivi al ritorno dell’ora legale , al fine di ‘riprogrammare’ più facilmente l’orologio interno dell’organismo. Ad ogni modo, tranquillizza il neurologo, ”tutto dovrebbe tornare alla normalità, senza grossi disagi, nell’arco di 2-3 giorni: l’adattamento da parte dell’organismo alla variazione di un’ora, a meno di patologie o condizioni particolari, è infatti abbastanza semplice, poiché si tratta di una variazione oraria minima”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo