img
Spettacolo

Ambra Angiolini all’arrabbiata: «E’ tutto falso»

«Non sono tenuta a da­re spiegazioni a nes­suno, se non al mio compagno che le ha già avute. Devo solo poter guar­dare Francesco negli occhi, e io lo posso guardare». È infuriata Ambra Angiolini finita la scorsa settimana sulle riviste di cronaca rosa per alcuni scatti che la ri­traggono in compagnia di Pier Giorgio Bellocchio. Un gossip che l’attrice sulle pa­gine di Vanity Fair oggi in edicola definisce “sleale”: «Ti trovi sbattuta in coper­tina, con foto paparazzate e l’insinuazione che hai una storia con un altro. Che non è il tuo compagno e padre dei tuoi figli. Chissenefrega se questa cosa può minare equilibri già delicati. Chis­senefrega se può distrugge­re una famiglia. Chissene­frega se “la storia”, magari, non è mai davvero esistita, o non esiste più».
È arrabbiata e rammaricata l’Ambra che parla al setti­manale. A darle più fastidio non sono state le foto ma il racconto di “Chi” sulle sue presunte telefonate in reda­zione per bloccare il servi­zio. «Conosco i meccani­smi del mio lavoro. Però ho presente anche la deontolo­gia che dovrebbe avere un giornalista. Se le foto fosse­ro state pubblicate con iro­nia, l’avrei sopportato. Mi disgusta l’articolo che le ac­compagna. Lo squallido verbale della mia presunta angoscia per lasciar inten­dere l’incandescenza di un contenuto che non c’era». Francesco Renga ha reagito come un uomo che la ama davvero e che si fida di lei: « Lui pensa soprattutto a proteggermi. Il giorno dopo l’uscita di quelle foto aveva un concerto e ha dedicato un pezzo “alla mia compa­gna, contro gli sciacalli che tentano di minare il nostro rapporto, che d’amore si tratta”». L’ultimo pensiero è rivolto alla figlia Jolanda: «Se la notte s’infila nel no­stro letto e allunga le brac­cia, trova da un lato la mano di suo padre, dall’altro la mano di sua madre. Questa è la sua verità. È la nostra»

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo