img
News

Grinzane, Soria è sotto processo. L’ex patron chiede di patteggiare

Ci riprova, Giuliano Soria. L’ex patron del premio letterario Grinzane Cavour, rin­viato a giudizio lo scorso 15 novembre dal gup Edmondo Pio per i reati di peculato, malversazione, appropriazione indebita, maltrattamenti e favoreggiamento dell’im­migrazione clandestina, questa mattina presenterà una nuova proposta di patteg­giamento attraverso i suoi legali, gli avvo­cati Luca Gastini e Aldo Mirate. Una pro­posta che ricalca in pieno quella già avan­zata in sede di udienza preliminare e che prevedeva una condanna alla pena di 4 anni e tre mesi di reclusione. Una pena che eviterebbe al professore di rivivere l’espe­rienza del carcere e che gli consentirebbe di cavarsela, si fa per dire, con la misura dell’affidamento in prova.

 
L’articolo di Giovanni Falconieri su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo