img_big
News

Torino si avvolge nel tricolore: la festa dell’Italia comincia qui

Il fervore che anima i cuori dei torinesi in questi giorni ricorda i fasti delle Olimpiadi, quando tutti erano al lavoro per rendere più bella la città. Torino si prepara ad indossare l’abito migliore per non sfigurare in questo appuntamento con la storia. Ragione per cui la macchina organizzativa non è stata fermata neanche dalla pioggia incessante. I corsi principali sono stati addobbati con i banner di Esperienza 150. Una gigantesca coccarda tricolore nasconderà il cantiere dell’ex Westinghouse, in via Borsellino – illuminata da lampioni bianchi, rossi e verdi – i principali cantieri cittadini sono stati invece rivestiti dai teli di Esperienza 150, tra cui quello del grattacielo Intesa Sanpaolo. Nelle piazze San Carlo e Castello sono proseguiti sotto la pioggia i lavori per allestire gli stand. Gli sforzi maggiori si sono concentrati però in piazza Vittorio, fulcro dei festeggiamenti della Notte Tricolore. Oggi alle 17, intanto, le autorità inaugureranno gli spazi espositivi delle Ogr, visitabili da giovedì. Davanti alle Ogr è stato installato il totem con 150 lampadine che si accenderà domani. Accanto una locomotiva a vapore e quella del Frecciarossa. Il patron di Robe di Kappa, Boglione sta invece pensando ad un’accoglienza speciale per il presidente Napolitano. «Sarà una sorpresa – spiega – la decisione verrà presa all’ultimo. Posso solo dire che si tratterà di una maxi bandiera al Regio».

L’attenzione è concentrata sulla Notte Tricolore, quasi certamente funestata dalla pioggia. La giornata inizierà alle 18 con gli spettacoli nelle piazze. Alle 20.30 in piazza San Carlo la fanfara della Taurinense suonerà l’inno di Mameli. Musei, teatri, dimore storiche e negozi saranno aperti oltre l’orario. Ai commercianti il Comune donerà coccarde tricolori. Sarà l’accensione del “collier” tricolore sfoggiato dalla Mole a dare il via ai festeggiamenti. Centro della kermesse il palcoscenico di piazza Vittorio sul quale, dalle 21, si susseguiranno spettacoli teatrali e le performance di Davide Van de Sfroos e Irene Fornaciari. A mezzanotte occhi al cielo per i fuochi artificiali con 5mila effetti legati ai temi dell’Unità, sparati da chiatte ormeggiate sul Po, preludio al concerto di Roberto Vecchioni.

Notte Tricolore che comporterà deviazioni del traffico. Dalle 9 di stamani il ponte della Gran Madre verrà chiuso al traffico. Nell’area tra i corsi Vittorio, Re Umberto, San Maurizio ed il Po il traffico verrà chiuso progressivamente dalle 18.30 alle 21, ora in cui verrà impedito il transito nel tratto di corso Moncalieri compreso tra i corsi Gabetti e Fiume. Informazioni sulle deviazioni dei mezzi pubblici sono disponibili sul sito www.comune.torino.it/gtt. Domani i treni regionali seguiranno gli orari previsti per i giorni festivi infrasettimanali con un numero ridotto di corse. Marginali le variazioni previste per oggi. L’Amiat intanto ha già predisposto un piano di interventi ad hoc per ripulire le strade.

Archiviata la festa Torino si preparerà ad accogliere il presidente Giorgio Napolitano che ieri ha rivolto un messaggio ai presidenti delle assemblee delle Regioni e Province autonome. «Nella Costituzione – ha detto – l’identità storica e culturale della Nazione convive con lo sviluppo in senso federalistico delle autonomie». La visita inizierà venerdì con una cerimonia ufficiale al Regio e proseguirà a palazzo Madama. Napolitano passerà poi ad inaugurare il museo del Risorgimento e nel pomeriggio l’arco di Penone alla Gam e le Ogr. In serata al Regio, assisterà ai Vespri Siciliani. Il presidente pernotterà probabilmente in Prefettura per essere pronto alla seconda giornata che prevede la visita alla mostra Bella Italia, alla Venaria Reale.

Diversi gli appuntamenti a contorno delle celebrazioni. L’officina motociclistica Cr&S presenterà alle Ogr le moto in livrea tricolore. Domenica 20 marzo l’Ascom di Venaria organizza la “Giornata garibaldina” con rievocazione storica dell’incontro di Teano tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II. E non è finita. Presto un pallone aerostatico gestito dall’associazione Enzo B sorvolerà il Balon. Buone possibilità anche per la ruota panoramica che potrebbe essere collocata al Valentino.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo