img
Cronaca

Ictus: un caffè al giorno toglie il medico di torno alle donne

Secondo una ricerca del National Institute of Environmental Medicine del Karolinska di Stoccolma, le donne che bevono almeno un caffè al giorno hanno il 25% di possibilità in meno di essere colpite da ictus. E sembra che, viceversa, chi non ne beve o no beve molto poco sia più a rischio. Così riporta il quotidiano Daily Mail. Susanna Larrson, la scienziata che ha condotto lo studio, commenta che per, benché ci siano ancora pochi elementi per giudicare il caffè una bevanda salutare, il risultato di questa ricerca dovrebbe rendere felici quelle donne che si preoccupano di bere troppi caffè. Molte donne infatti, evitano di bere troppo caffè perché pensano che faccia male eppure sono in continuo aumento le prove a dimostrazione del fatto che un consumo moderato di caffè riduca il rischio di sviluppare malattie tipo il diabete, il cancro al fegato e ora anche l’ictus. Lo studio si è svolto seguendo la dieta di circa 35mila donne in età tra i 48 e gli 83 anni. Da ciò è emerso che chi ha bevuto almeno una tazza di caffè al giorno ha avuto dal 22 al 25 per cento di probabilità in meno di sviluppare un ictus rispetto a chi ne ha bevuto meno. Gli scienziati sono giunti alla conclusione che gli agenti ossidanti, presenti in gran numero nel caffè, diminuiscano le infiammazioni e migliorino la sensibilità all’insulina.
La ricerca ha tenuto conto anche di altre variabili, come per esempio il consumo di alcol, o il tabagismo ma sembra che il risultato non cambi.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo