img
News

Musica, spettacoli e fuochi d’artificio: il 16 marzo l’Italia scende in piazza per festeggiare l’Unità

 Non sarà bianca ma tricolore la notte del 16 marzo, vigilia del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In città sarà possibile vivere ancora una volta Torino in notturna come ai tempi delle Olimpiadi, con musei, gallerie e palazzi aperti, concerti nelle piazze e una moltitudine di iniziative per fare gli auguri all’Italia unita allo scoccare della mezzanotte, quando sul Po è in programma un grande spettacolo pirotec­nico. Il “cartellone” della serata è stato presen­tato ieri al Teatro Carignano, altro luogo simbo­lo della città.
Saranno più le differenze che le analogie tra i territori a legare le varie iniziative. È una scelta che gli organizzatori hanno fatto per mettere in risalto come le diverse culture che compongo­no l’identità nazionale ne rappresentino in definitiva la ricchezza. La Notte tricolore se­guirà idealmente le notti bianche olimpiche che cinque anni fa ebbero un grande successo a Torino, contribuendo a diffondere in Italia e nel mondo un’immagine differente della città. Sarà la Mole Antonelliana a segnare l’inizio dei festeggiamenti: la serata partirà con l’accensio ­ne intorno al monumento dell’anello luminoso che vestirà come un gioiello l’architettura sim­bolo di Torino. A premere il pulsante – è stato anticipato ieri – sarà un illustre personaggio di cui gli organizzatori non hanno voluto rivelare il nome.

 
L’articolo di Alessandro Barbiero su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo