img_big
News

Signor sindaco, cosa ne pensa? Le risposte di Silvana Accossato (Collegno)

Silvana Accossato (Centrosinistra), sindaco di Collegno, risponde al questionario di CronacaQui:

1. La sicurezza sulle strade è uno dei temi più sentiti dai cittadini, che però non vedono di buon occhio l’installazione di autovelox e semafori intelligenti, considerati come un modo molto semplice per fare cassa. Sareste favorevoli a destinare il 50% delle “entrate” da autovelox sul vostro t erritorio al sociale? Avete in programma l’installazione di altri autovelox o semafori intelligenti oltre a quelli già esistenti?

Di fatto per noi è già così. Infatti la legge impone che il 50% degli introiti vengano destinati per la sicurezza stradale e quindi finanziamo il potenziamento dell’illuminazione, le asfaltaure, l’abbattimento delle barriere architettoniche, le piste ciclabili oltre che le telecamere per il controllo del territorio. Del restante 50% è in gran parte destinato già ora alle politiche sociali ed al nostro consorzio Cisap anche perchè dobbiamo far fronte ai continui taglia statali e regionali che stanno mettendo a serio rischio le poliche di welfare di questo Paese.

2. Questione sicurezza: secondo lei la polizia locale deve avere maggiori poteri? Se sì, quali.

Decisamente no. Quello di cui c’è bisogno è invece di avere maggiori risorse per le politiche della sicurezza. Spetta allo Stato garantire l’ordine pubblico mentre alla polizia municipale il presidio del territorio. In questo senso sono incomprensibili le scelte del Governo e di Tremonti di considerare le assunzioni, ad esempio degli agenti di polizia municipale, nei vincoli per il nuovo personale o considerare le spese deleterie ai fini del Patto di Stabilità.

3. Una campagna pubblicitaria invita i cittadini ad interrogarsi sulla necessità o meno del nucleare in Italia e molto spesso, anche chi si dice favorevole, non è disposto ad avere una centrale vicino a casa propria. Lei ritiene che nel nostro Paese servano le centrali nucleari? Se sì, sarebbe disposto ad “ospitarne” una nel comune che amministra?

Collegno, e la sua storia sta lì a dimostrarlo, ha sempre avuto un atteggiamento responsabile…basti pensare che sul nostro territorio sono presenti impianti tecnologici come la nuova centrale di Torino Nord o la discarica per rifiuti tossiconocivi di Barricalla. Detto questo personalmente sono contraria al ritorno al nucleare così com’è oggi nel nostro Paese, anche perchè un referendum nel 1986 ha dato un responso chiaro. Credo altresì che si debba continuare a sostenere la ricerca scientifica nel campo delle energie alternative nucleare compreso.

4. Questione rifiuti: è giusto che i comuni del Nord ricevano i rifiuti della Campania? Sareste disposto ad accoglierli nel vostro? I dati dicono che l’emergenza è causata dall’inefficienza del sistema di raccolta, soprattutto differenziata. Quale percentuale di differenziata siete riusciti ad ottenere nel vostro Comune l’anno scorso e quale percentuale avete in programma di ottenere in futuro?

Io credo molto nel principio di responsabilità ed in particolar modo per gli amministratori della cosa pubblica. Va bene la solidarietà ….ma oggi non ci sono le condizioni, nel sistema provinciale, per assorbire rifuiti non nostri. Come Comune e grazie alla buona volontà dei nostri cittadini siamo giunti ad una percentuale di raccolta differenziata del 56 % . E’ stato un percorso difficile ma necessiario che ora si tratta di completare puntando alla qualità della differenziata che è il tema più urgente per ottimizzare il nostro ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo