img
News

Torino: la Prefettura ha detto no, l’autovelox rimane spento

Prima era una possibilità che dalle parti di Palazzo Civico pare nemmeno tenessero in considerazione, «perché la Cassazione sull’argomento si era già pronunciata in maniera contraria». Ma più la prefettura di Torino andava avanti con il suo studio sui circa quaranta velox fissi sparsi in tutta la Provincia, più le speranze dell’impianto di corso Moncalieri di tornare in funzione si riducevano al lumicino. Tanto che la condanna definitiva potrebbe già arrivare questa settimana, giovedì, venerdì al massimo: allo stato delle cose, il tutor del lungo Po va contro la legge. Pertanto, non potrà più multare gli automobilisti che transiteranno sotto le sue telecamere oltre i limiti di velocità. Che siano fissati a 50 o a 70 all’ora, a questo punto, non fa alcuna differenza.

L’articolo di Paolo Varetto su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo