img
Cronaca

Psicologia dell’innamoramento: chi ama non vede i difetti

Secondo uno studio condotto da Sandra Murray dell’Università di Buffalo, autrice di un libro pubblicato su “Psycological Science” esiste il vademecum per il matrimonio perfetto. Il risultato dello studio, condotto su un campione di 193 coppie di sposi, è che non importa come sia davvero il carattere del compagno della vostra vita, l’importante è vederlo meglio di quanto sia in realtà. La studiosa Murray ha chiesto alle coppie prese in esame quali fosse il giudizio sulla propria metà mettendo alla luce che le persone che all’inizio del matrimonio “idealizzavano” i pregi del compagno – non era necessario che fossero veri, bastava che fossero presunti – vivevano la vita di coppia con più soddisfazione e felicità rispetto ai più “realistici” che evidenziavano anche i lati negativi. Le persone sono bravissime a modellare secondo i propri desideri le definizioni di virtù del partner. Il campione di coppie doveva descrivere i propri partner con aggettivi positivi o negativi Questa inchiesta ha permesso agli studiosi di creare un identikit del compagno ideale.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo